Archivi della categoria: News Mondialita

Giornata Missionaria dei Ragazzi – 2022

Il 6 Gennaio, oltre alla solennità dell’Epifania, celebreremo la Giornata Missionaria dei Ragazzi, il primo appuntamento missionario dell’anno. Il tema scelto è “Sii il sogno di Dio”, in linea con il
tema missionario dell’anno pastorale 2021/2022, “Testimoni e Profeti”, che abbiamo ricordato anche nella Veglia Missionaria celebrata in Cattedrale lo scorso 23 ottobre.

L’idea di fondo della Giornata è che non si è mai troppo piccoli per essere missionari (e ce lo ricorda spesso Papa Francesco), perché riceviamo il mandato con il Battesimo e dunque siamo chiamati sin da subito a essere “testimoni e profeti”.
L’Infanzia Missionaria è un invito a essere promotori fin da piccoli di gesti di solidarietà, di prossimità e di fraternità, seguendo le indicazioni di Gesù. Essere testimoni di Gesù significa portare nel mondo il Suo amore, che non è un discorso astratto ma un fatto concreto, incarnato nei discepoli missionari, capaci di farsi vicino a chi ha bisogno: anche i bambini, nel loro piccolo, possono iniziare, riprendendo lo slogan dello scorso anno, ad “aprire il proprio cuore al mondo”

É possibile scaricare il file con le indicazioni per la celebrazione.


Presentazione Rapporto italiani nel mondo 2021

Giovedì 16 dicembre alle ore 18.00 verrà presentato il RAPPORTO ITALIANI NEL MONDO –  2021  a cura di Delfina Licata
(Fondazione Migrantes) con la testimonianza delle Suore Operaie della Santa Casa di Nazareth comunità di Peterborough
(Inghilterra). Modera l’incontro Giuseppe Ungari Vicedirettore Ufficio per i Migranti

L’evento sarà trasmesso sul Canale YouTube de La Voce del Popolo

É possibile scaricare la locandina


Missioni - Proposte

Giovani in Missione

Riprendiamo anche quest’anno il tradizionale percorso che aiuta i giovani ma anche gli oratori a pensare a un “viaggio di incontro nel mondo”. Nonostante le difficoltà del tempo che stiamo vivendo non vogliamo rinunciare ad allargare la mente e il cuore…viaggeremo come sarà possibile ma potremo anche vivere esperienze di incontro con il mondo che ormai vive anche nella nostra terra. Papa Francesco ci ha ricordato che “non possiamo affrontare la nostra vita da soli”…apriamoci e prepariamoci a viaggiare con il cuore e con la nostra passione per gli altri.

Se hai tra i 18 e i 30 anni…se hai voglia di aprire te stesso e il tuo cuore al mondo…se il tuo Oratorio vuole organizzare una esperienza di gruppo iscriviti mandando una mail a missioni@diocesi.brescia.it, specificando nome e cognome, paese di provenienza, data di nascita. Se avete invece un gruppo nel vostro Oratorio basta che si registri il responsabile dell’attività. Al primo appuntamento presenteremo il cammino e poi il calendario delle proposte.

Qui è possibile scaricare la locandina.


Sabato 23 Ottobre alle ore 20.30 in Cattedrale

Veglia Missionaria 2021

Quando sperimentiamo la forza dell’amore di Dio, quando riconosciamo la sua presenza di Padre nella nostra vita personale e comunitaria, non possiamo fare a meno di annunciare e condividere ciò che abbiamo visto e ascoltato.

Con Gesù abbiamo visto, ascoltato e toccato che le cose possono essere diverse. Lui ha inaugurato, già oggi, i tempi futuri ricordandoci una caratteristica essenziale del nostro essere umani, tante volte dimenticata: «siamo stati fatti per la pienezza che si raggiunge solo nell’amore»

Il tema della Giornata Missionaria Mondiale di quest’anno, «Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» (At 4,20), è un invito a ciascuno di noi a “farci carico” e a far conoscere ciò che portiamo nel cuore. Questa missione è ed è sempre stata l’identità̀ della Chiesa: «essa esiste per evangelizzare»

Nella Giornata Missionaria Mondiale, ricordiamo specialmente tutti quei TESTIMONI E PROFETI che sono stati capaci di mettersi in cammino, lasciare terra e famiglia affinché́ il Vangelo possa raggiungere senza indugi e senza paure gli angoli di popoli e città dove tante vite si trovano assetate di benedizione.

Oggi, Gesù ha bisogno di cuori che siano capaci di vivere la vocazione come una vera storia d’amore, che li faccia andare alle periferie del mondo e diventare messaggeri e strumenti di compassione. Ed è una chiamata che Egli rivolge a tutti, seppure non nello stesso modo.

È con questo spirito che siamo invitati a ritrovarci per vivere insieme la Veglia missionaria Diocesana.

Accompagnati dal Vescovo Pierantonio, vivremo un momento intenso in cui verrà consegnato il crocifisso ai missionari partenti.

Ricordiamo che, nel rispetto delle norme di sicurezza anti COVID-19, l’accesso ai 220 posti a sedere della Cattedrale è consentito solo con mascherina.

Testimoni e Profeti

Messaggio per la giornata Missionaria Mondiale

«Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» (At 4,20) – Il titolo riprende una frase degli Atti degli apostoli, Papa Francesco mostra anzitutto che i cristiani “non possono tacere” perché hanno fatto un incontro così pieno e definitivo da rendere incontenibile la loro missione: “L’amore è sempre in movimento e ci pone in movimento per condividere l’annuncio più bello e fonte di speranza: «Abbiamo trovato il Messia» (Gv 1,41)”. Da questo incontro – egli continua – fiorisce “il miracolo della gratuità, del dono gratuito di sé. Anche il fervore missionario non si può mai ottenere in conseguenza di un ragionamento o un calcolo. Il mettersi ‘in stato di missione’ è un riflesso della gratitudine”.

TESTIMONI E PROFETI: siamo chiamati a guardare questo tempo che viviamo e la realtà che ci circonda con occhi di fiducia e di speranza. Siamo certi che, anche nel mezzo della pandemia e delle crisi conseguenti che ci accompagneranno per molto tempo ancora, il Signore non ci ha mai abbandonato e continua ad accompagnarci. Il Regno di Dio non è solo una promessa per un futuro che sentiamo ancora troppo lontano. Il suo Regno è già inaugurato, è già presente: ne sappiamo leggere i segni e, da autentici missionari, lo facciamo conoscere perché sia una speranza rigeneratrice per tutti.

Anche il Messaggio di Papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale ci esorta ad essere testimoni e profeti, con lo stesso coraggio di Pietro e Giovanni che, davanti ai capi del popolo e agli anziani, non hanno paura di dire: «Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» (At 4,20). Papa Francesco dice: “Nel contesto attuale c’è bisogno urgente di missionari di speranza che, unti dal Signore, siano capaci di ricordare profeticamente che nessuno si salva da solo. Come gli Apostoli e i primi cristiani, anche noi diciamo con tutte le nostre forze: «Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» (At 4,20)”. E più avanti Papa Francesco aggiunge: “I primi cristiani, lungi dal cedere alla tentazione di chiudersi in un’élite, furono attratti dal Signore e dalla vita nuova che Egli offriva ad andare tra le genti e testimoniare quello che avevano visto e ascoltato: il Regno di Dio è vicino. Lo fecero con la generosità, la gratitudine e la nobiltà proprie di coloro che seminano sapendo che altri mangeranno il frutto del loro impegno e del loro sacrificio. Perciò mi piace pensare che «anche i più deboli, limitati e feriti possono essere [missionari] a modo loro, perché bisogna sempre permettere che il bene venga comunicato, anche se coesiste con molte fragilità”.

Per comprendere a pieno il significato di questo messaggio, incontreremo Suor Elisa Kidanè: missionaria comboniano attualmente alla guida del Centro Missionario di Roma.